Viaggiare in Vietnam ad agosto amiamo definirlo “Il Paese delle Meraviglie”, ricco di storia, tradizione e panorami unici al mondo. Tanti italiani infatti ogni anno vengono attirati dalle sue meraviglie come La Pagoda del Profumo, la Città imperiale di Thang Long, la Pagoda Linh Mu, il Delta del Fiume Mekong e ovviamente la fantastica Baia di Ha Long (Patrimonio UNESCO). Anche se il periodo migliore per visitare il Paese va da dicembre a febbraio, sono in molti che decidono di sfidare la stagione delle piogge e di visitarlo anche ad agosto.

Se hai deciso di organizzare un viaggio e ti stai chiedendo quando andare in Vietnam, ti diamo una bella notizia: non esiste un momento sbagliato per visitare il Paese. Infatti, qualsiasi sia il periodo dell’anno in cui puoi partire per il Vietnam, troverai sempre una zona particolarmente piacevole per trascorrere le tue vacanze alla scoperta dei popoli e delle tradizioni vietnamite.

Se vuoi visitare un po’ di tutto in Vietnam, devi fare i conti le differenze climatiche regionali. In generale, l’autunno (da settembre a dicembre) e la primavera (da marzo ad aprile) sono probabilmente le stagioni migliori se hai intenzione di visitare il Vietnam da nord a sud.

Ci sono differenze climatiche importanti a seconda dell’altitudine e della latitudine. Generalmente le temperature nel sud del Vietnam restano miti tutto l’anno, mentre al nord le variazioni sono più evidenti.

Dove andare in Vietnam ad agosto

Un viaggiare in Vietnam ad agosto non dovrebbe prevedere attività di trekking. Infatti, sia le aree montane del nord del Vietnam sia gli altipiani centrali sono nel bel mezzo della stagione delle piogge. A causa delle precipitazioni, agosto non è un buon momento per visitare la Baia di Halong. Poiché anche il sud è colpito dalle piogge, la zona migliore del Vietnam da visitare ad agosto è quella della costa centrale. Infatti, in zone come Nha Trang le condizioni climatiche sono ancora buone perché nel Vietnam centrale la stagione delle piogge inizia (e finisce) un po’ più tardi.

Venite alla baia di Ha Long , i turisti possono navigare la baia per vedere una varietà di isole calcaree e scisto con la sua maestosa struttura e forma. Alcuni punti salienti includono la baia di Halong , isola di  Con Coc, isola di Ti Top, isola di Ngoc Vung e isola di Ga Choi, grotta di Sung Sot, grotta di Thien Cung, grotta di Dau Go e baia di Bai Tu Long. La baia di Halong è una delle famose destinazioni turistiche del Vietnam, si trova nella costa occidentale del Golfo di Tonkin nel mare del Nord-Est del Vietnam. Con la migliaia di isole meravigliose ed i frutti meravigliosi di creatività, la baia di Halong è stata riconosciuta da molti come un patrimonio naturale mondiale dell’UNESCO. Il turismo di Halong ha il vantaggio di uno splendido scenario, attraente per i turisti nel paese e all’estero.

Il periodo migliore per visitare il Vietnam è la primavera (da febbraio ad aprile) e l’autunno (da agosto a ottobre). Le temperature sono più moderate e le piogge sono più leggere. In primavera, marzo e aprile hanno le piogge più basse su tutte le destinazioni e le temperature sono piacevoli, anche se ancora un po’ freddo nell’estremo nord.

Se avete l’intenzione di vedere l’intero paese, decidete il momento migliore per visitare il Vietnam può essere complicato. Il Vietnam è lungo oltre 1.000 km e ha un’enorme varietà regionale, tuttavia come destinazione per tutto l’anno, è possibile viaggiare in qualsiasi parte del Vietnam durante ogni stagione. Ecco la guida per voi su la cosa di aspettarsi, dove e quando …

Perché scegliere un viaggio organizzato in Vietnam ad agosto ?

Abbiamo detto che il Vietnam è un paese sicuro, relativamente facile da viaggiare, dove la gente è particolarmente ben disposta nei confronti degli stranieri. Allora potrete chiedervi, perché scegliere un viaggio organizzato in un paese tanto accogliente con i turisti? Le motivazioni sono diverse: per prima cosa scegliere i luoghi più belli da visitare in Vietnam è un’impresa: con i suoi 1600 km da Nord a Sud e le sue infinite attrazioni può essere dispersivo organizzare un tour organico e godibile in autonomia. Le varianti incisive come clima, traffico, scelta dei mezzi di trasporto, degli alloggi e delle guide possono essere impegnativi per chi non conosce a fondo il paese e affidarsi a qualcuno che si applica da anni per trovare sempre le migliori soluzioni di viaggio può essere fondamentale per far quadrare i tempi e le spese di viaggio (spesso entrambi ridotti). Poi c’è da calcolare che oltre ad una buona organizzazione, per comprendere al meglio un paese spesso è necessario un interprete. Non parliamo di una figura solamente linguistica ma di una persona che con passione possa fare da ponte tra la cultura italiana e quella vietnamita, fornendo spiegazioni pertinenti alle tante domande che sorgono nel viaggiatore curioso che scopre un paese tanto complesso quanto il Vietnam. Volete capire appieno la cultura, la storia e il modo di vedere le cose del Vietnam? Affidarsi ad un esperto è sicuramente il modo migliore!

Il tempo migliore per viaggiare la baia di Halong
La baia di Halong si trova nella zona nord-orientale, con quattro stagioni distinte, soprattutto in inverno e in estate. L’inverno in Halong porta le caratteristiche fredde del nord, quindi è molto attraente per I turisti stranieri. L’estate in Halong , tuttavia, è fresca, adatta come un località per evitare il calore.

Marzo – Maggio e Agosto – Ottobre: la prima e l’ultima estate nella baia Halong, meno piovosi, i prezzi delle camere d’albergo rimangono stabili perché l’alta stagione turistica non ancora arriva. Vi consigliamo di limitare ad andarci nel Giugno – Luglio perché ci sono molte tempeste in questo periodo.

Per evitare il maltempo che potrebbero danneggiare il vostro viaggio quando venite qui, vi preghiamo di contattare la nostra guida turistica locale per gli consigli utili

Clima nella baia di Halong ad agosto
Durante il mese di agosto, la temperatura massima è 33°C e la temperatura minima è 27°C (per una temperatura media di 30°C). Nel mese di agosto, il clima è estremamente caldo in questa città. Con 354mm su 23 giorni, dovrà sopportare la pioggia durante la sua vacanza. Non si dimentichi di portare vestiti impermeabili.
A causa del brutto tempo, agosto non è il periodo migliore per visitare questa città .

Sapa

La valle di Sapa è Invece il luogo ideale dove immergersi nella cultura rurale, apprezzare la natura selvaggia del nord del vietnam e dedicarsi a lunghe camminate tra le vicine montagne del parco nazionale di Hoang Lien Son, o verso Fan Si Pan, la montagna più alta del Vietnam che si trova a circa 20 km dalla città. La valle è il punto ideale per riposare tra un trekking e l’altro, si trova molto vicina al confine cinese, offre soluzioni d’alloggio di tutti i tipi e una serie quasi infinita di ristorantini tipici e botteguccie artigianali attraenti ma è diventata famosa anche per offrire la possibilità di visitare le antiche comunità rurali che da centinaia d’anni vivono secondo tradizione, molto lontane dalla modernità.

Cosa vedere ad agosto

La città di Sapa Vietnam, appollaiata a 1.600 metri di altitudine, si definì subito come centro di villeggiatura a inizio del XX secolo durante il periodo coloniale francese. Il nucleo cittadino, di piccole dimensioni, è caratterizzato da negozietti che vendono prodotti artigianali e da edifici con balconi straripanti di fiori tipici dei villaggi montani. Un fascino particolare risiede nel mercato, fulcro della città, dove donne delle minoranze etniche sono intente nel proprio lavoro. Le vedrete cucire coperte fittamente ricamate, gilet, cuscini, cappelli da uomo e borse con mani esperte macchiate di blu (a causa della canapa tinta). A una manciata di metri, si sviluppa un altro mercato, quello culinario, caratterizzato da bancarelle di frutta e verdura e da vere e proprie macellerie a cielo aperto con prodotti  di ogni genere.

Come arrivare a Sapa Vietnam

Arrivando da Lao Cai, sia con un autobus locale che con una moto, godrai di un paesaggio stupendo sulle colline terrazzate, uno scenario unico.

Nella zona nord del Vietnam si usa andare in moto fra i viaggiatori, sia per lo scenario montuoso unico al mondo, che per la strada da percorrere a dir poco insolita e spettacolare. Da Hanoi, ad esempio, dista 380 chilomentri, puoi anche decidere di mettere la moto su un treno, scendere a Lao Cai e farti l’ultimo pezzo – circa 40 chilometri in salita e curve – in moto. Comunque la cittadina, essendo molto turistica, è ben collegata e c’è anche la stazione degli autobus

Ha Noi ad agosto

Nell’ultimo secolo Hanoi è stata teatro delle guerre dell’Indoncina e del Vietnam, ma oggi emerge come la capitale in piena espansione di un Vietnam riunificato.

Nel centro storico di Hanoi chiamato Old Quarter, si trovano dei bellissimi esempi di architettura coloniale francese con influenze asiatiche che sono rimasti intatti e ben conservati.

Lungo i  viali alberati della città ci sono dei piccoli caffè pittoreschi, mercatini e alcuni siti importanti come la Grand Opera House, il Palazzo Presidenziale e la Cattedrale di San Giuseppe.

Viaggiare in Vietnam centrale ad agosto

Agosto è il periodo migliore per visitare il Vietnam centrale, le temperature sono elavate e il sole alto

Da visitare Hoi An, ex città portuale del Vietnam Centrale attraversata da canali, ben conservata, dove si può ammirare una mix di architettura di diverse epoche e stili. Vicino a Hoi An, nel Vietnam centrale, Hue ha una stagione delle piogge da settembre a dicembre con le brevi ma molto intense piogge che possono causare allagamenti. Da gennaio ad agosto è la stagione secca anche se le piogge pomeridiane sono ancora comuni, con le temperature medie che salgono verso la metà di 30°C nell’estate.

Da Nang ex città portuale del periodo coloniale Francese, apprezzata località di mare con lunghe distese di sabbia bianca. Se mi chiedi, Da Nang è il miglior tipo di città: grande e vivace, ma anche molto vicino alla bellezza della natura e ai luoghi in cui sfuggire al brusio della città. È come prendere le migliori vibrazioni della città di Ho Chi Minh e Hanoi e combinarle con le migliori città costiere del Vietnam. Se esci dall’enorme città puoi raggiungere spiagge e montagne bellissime in pochi minuti. Così là lo hai: opzioni. Non sei bloccato nella follia di una città o di un’area isolata. Puoi averne uno in qualsiasi momento.

A Hue potete visitare la cittadella imperiale risalente al XIX secolo, circondata da un fossato e uno spesso muro di cinta, custodisce antichi  palazzi e santuari, la splendida Città Proibita e l’Antica Residenza dell’Imperatore. Hue è divisa tra la Città Vecchia, che è fortificata e contiene le attrazioni più interessanti, e la Città nuova, più piccola, che si è sviluppata sul fiume e contiene la maggior parte delle strutture, gli alberghi, i ristoranti, le agenzie di viaggio e le banche. Ma l’afflusso continuo di turisti a Hue non manca di visitare il vecchio complesso imperiale, comprendente la Cittadella e la Città Proibita, le pagode e le tante tombe degli imperatori che si trovano a pochi chilometri a sud della città. Nel complesso, Hue è una città tranquilla e rilassante, abbastanza grande ma comunque visitabile anche a piedi. Per quanto riguarda il cibo vi possiamo dire che è ottimo, il migliore del Vietnam, perciò non perdetevelo. Infine, merita di essere considerata la costa e il mare che da Hue a Nha Trang è veramente incredibile. Per sapere cos’altro vedere ad Hue, scaricate la nostra guida sul vostro cellulare e consultatela gratuitamente.

Nha Trang, rinomata città balenerare del Vietnam meridionale, la spiaggia principale è costituita da un lungo litorale ricurvo affiancato da Tran Phu Street. Le isolette al largo di Nha Trang regalano interessanti siti di immersione, perfetta per il mese di Agosto. 
Quy Nhon, vivace cittadina conosciuta per i paesaggi naturali incantati, i templi Cham e le lunghe spiagge vicine.

Viaggiare in Vietnam ad agosto Ho Chi Minh

La città di Ho Chi Minh attrae stranieri per la sua combinazione di cultura occidentale e orientale. Per quanto riguarda la cultura occidentale, è possibile visitare alcuni luoghi storici come: il Palazzo della Riunificazione, l'Opera House e l'ufficio postale di Saigon, la cui architettura è stata adattata allo stile francese. Da non perdere anche la Cattedrale di Notre Dame, un edificio artistico e antico tra i più moderni e lussuosi del centro della città. Nei giorni feriali potrete trascorrere del tempo a visitare musei e gallerie d'arte. È anche possibile sperimentare il traffico e le attività quotidiane su un ciclo, un mezzo di trasporto tradizionale e molto popolare

La metropoli meridionale del Vietnam, ufficialmente conosciuta come Ho Chi Minh City, può non avere lo stesso fascino da cartolina della sua omologa settentrionale Hanoi eppure, come melting pot di culture e cucine, come centro dove il vecchio incontra il nuovo e l’oriente incontra l’occidente, dove scintillanti grattacieli stanno di fianco ai palazzi d’epoca coloniale, Ho Chi Minh ha da offrire molto più di quanto i numerosi turisti che la visitano per la prima volta si aspettino.

Ecco una carrellata di come far andare bene il tuo viaggio a Saigon (basta cliccare su uno dei link sottostanti per accedere direttamente alla sezione che ti interessa).

Mekong Delta - Viaggiare in Vietnam ad agosto 

Il Mekong Delta è la regione al sud ovest del Vietnam e al confine con la Cambogia dove si produce la maggior parte di riso rispetto tutto il resto del Paese inoltre grazie alla incredibile fertilità del terreno il Mekong Delta infatti non è solo una regione autosufficiente a livello di produzione di riso ma è anche il secondo esportatore mondiale dopo la Thailandia.

Il verde predomina e grazie al ricco fiume e canali non solo è l’area per eccellezza per la produzione di riso ma qui i villaggi galleggianti e i mercati sono quello che la caratterizzano il tutto amplificato da un trepidio di colori che poi ho scoperto essere tipico del Vietnam, la popolazione è particolarmente socievole ed un buon mix tra il Vietnam del Nord e la Cambogia.

Il fiume Mekong attraversa tutto il Sud Est asiatico partendo dalle montagne del Tibet, questo ne fa il 12esimo fiume più lungo del mondo e il decimo in termini di volume di acqua ben 795,000km quadrati.

Cosa mangiare in Vietnam ad agosto : cucina tradizionale

Uno degli aspetti più coinvolgenti di un viaggiare in Vietnam ad agosto è la scoperta della sua cucina, che è un mix di sapori delicati ma vivaci che mette d’accordo un po’ tutti. Quali sono i piatti tipici vietnamiti che dovete assolutamente assaggiare? Si parte dai deliziosi involtini, conosciuti anche come vietnamese spring rolls, economici e croccanti quelli fritti mentre le versioni al vapore sono più leggere e ricercate. Poi c’è il Pho, che è sicuramente il piatto più conosciuto tra quelli della cucina vietnamita e uno dei più gustosi: una zuppa di noodles bollente servita solitamente con carne, foglie di menta, basilico, cipollotto, germogli di soia e una vivace spruzzata di lime. Un altro piatto amato da tutti (anche dai bambini) è il famoso panino vietnamita, molto simile alla baguette francese: il Bánh mì viene riempito con carne, salse, verdure fresche e erbe aromatiche con varianti pressochè infinite. 

Se avete scelto il viaggiare in Vietnam ad agosto per la vostra vacanza, siamo certi che tutti di voi siate soddisfatti con la bellezza, viaggiare in Vietnam ad agosto, anche i servizi del Vietnam in generale e della nostra agenzia, Dong Travel in particolare. Godetevi il vostro tempo avvincente presso le in viaggiare in Vietnam ad agosto 

https://www.dongtravel.com/it/index.html

https://www.dongtravel.com/en-vietnam-ethnic-15-days/tour/detail.html